Menu
Ritorna al blog
Ritorna al blog
19/01/2023
L'esperto risponde

La temperatura della piastra in base al tipo di capelli

Posso usare la piastra anche se ho i capelli fini? Perché la piega non tiene e dura poco? Si rovinano i capelli se uso spesso la piastra? 
Queste domande sono frequenti e dunque può essere utile aggiungere delle informazioni sull'uso della piastra e sulla temperatura ideale da impostare in base al tipo dei capelli.


Come sapete, per noi di my formula è sovrana la regola della personalizzazione: non esiste cura migliore per i capelli che non passi attraverso i prodotti su misura per le singole esigenze. Per questo, anche la temperatura della piastra dovrebbe essere sempre regolata tenendo in considerazione le caratteristiche strutturali dei capelli e lo stato di salute della chioma.


La tua piastra per capelli ha la temperatura regolabile?

Prima cosa fondamentale: avere una piastra con la temperatura regolabile. Tutte le piastre di nuova generazione hanno questa funzione proprio perché ben si conoscono i potenziali danni dello styling a caldo
La possibilità di scegliere una temperatura precisa è un'evoluzione della messa in piega, dunque una tecnologia di cui non si può fare a meno per il benessere della chioma. Inoltre ci sono materiali di rivestimento delle piastre, come la ceramica e la tormalina, che scivolano meglio sui capelli distribuendo il calore in modo ottimale.

(Sì, potrebbe essere arrivato il momento di aggiornare la tua vecchia piastra per evitare di bruciare i capelli!).

temperatura piastra capelli


Se usi spesso la piastra tieni a mente questi consigli per la cura dei capelli

Il termoprotettore

Oltre alla regolazione della temperatura della piastra, altra cosa buona e giusta è l'uso del termoprotettore per capelli personalizzato (necessario per tutti e vitale per chi ha i capelli fini e fragili!). È un prodotto che si applica sulle ciocche umide prima di procedere alla piega, protegge il fusto del capello mediante l'azione sinergica di polimeri di ultima generazione, proteine della seta, estratti di grano più gli ingredienti personalizzati per i tuoi benefici extra.

Puoi trovare il TermoHero myformula alla fine del test suoi tuoi capelli, selezionabile tra tutti i prodotti personalizzati che desiderai ricevere per la tua routine di haircare.

La maschera post shampoo

Difficile scampare all'inesorabile destino! Se la chioma è spesso sotto al calore della piastra o della piega col phon i capelli secchi e sfibrati sono dietro l'angolo. Come prevenirli? Utilizzando regolarmente la maschera per capelli su misura il trattamento di condizionamento profondo che migliora istantaneamente la bellezza delle ciocche con effetto rivitalizzante. I capelli saranno morbidi, setosi e lucenti.
Scopri qui ogni quanto fare la maschera per capelli.

Vuoi usare la piastra ma i capelli sono già parecchio rovinati?

Se i tuoi capelli sono opachi, spenti, secchi e sfibrati non è consigliabile l'uso della piastra, almeno non subito!
Puoi fare un trattamento in un salone che sigilli le cuticole per impedire la perdita di umidità, scoraggiare l'effetto crespo e ribelle e rendere la chioma molto luminosa e brillante. La laminazione potrebbe essere la scelta ideale.

temperatura piastra capelli


Piastra e capelli: scopri la tua temperatura ideale

Ma dicevamo appunto che in base alla tipologia dei propri capelli – spessore, consistenza, ruvidezza – c'è una temperatura consigliata da impostare sulla piastra per ottenere una piega a caldo duratura con meno danni possibili.
Ecco come procedere:

  • Capelli fini. La tipologia di capelli che richiede la temperatura più bassa possibile e anche l'uso meno frequente possibile. Per la piega dopo il lavaggio (e a capelli rigorosamente asciutti) si può usare una temperatura tra i 120-140 °C. Se si fanno dei piccoli ritocchi quotidiani non superare 80-100 °C.

  • Capelli tinti o decolorati. In questo caso, la chioma ha un trattamento che ha alterato la struttura del capello e dunque, anche in caso di capelli robusti, sarebbe meglio non arrivare alla temperatura massima e quindi usare la piastra intorno ai 160 °C.

  • Capelli lisci o mossi di spessore normale. Se hai un capello sano, privo di trattamenti chimici e con uno spessore normale, puoi regolare la piastra a 180 °C per fare la tua piega a caldo che risponderà bene senza la necessità di una temperatura maggiore.

  • Capelli ricci e spessi. Sono i capelli che richiedono maggior tempo per ottenere una piega liscia con la piastra ma sono anche quelli a cui la piega dura poi per molti giorni. Generalmente robusti, sopportano meglio le alte temperature e perciò si può arrivare, gradualmente e se necessario, fino a 230 °C.


temperatura piastra capelli


Ora che sai quali sono le temperature ideali per usare la piastra in base al tipo dei tuoi capelli, ascolta la nostra preghiera: non dimenticarti il termoprotettore!

Powered by Froala Editor

Haircare su misura

Shampoo, balsamo e maschera creati da te, per te.